Inaugurazione Smart Energy Lab Calenzano
12 Luglio 2019
Energia Europa sponsor principale dell’evento It’s All Energy Efficiency di Milano
24 Settembre 2019

Dall’efficienza energetica alla sostenibilità ambientale

Intervista al CEO Stefano De Giorgis

Dall’efficienza energetica alla sostenibilità ambientale

Oggi l’efficientamento energetico da cui derivano una diminuzione delle emissioni di CO2 e una maggiore sostenibilità ambientale delle utenze della rete elettrica, sono temi particolarmente sentiti dalle aziende e dall’opinione pubblica. Dalle parole del CEO Dott. Stefano De Giorgis, scopriamo come Energia Europa aiuta i propri clienti a perseguire questi importanti obbiettivi.

Chi è e cosa fa Energia Europa?

Energia Europa è una società che progetta, produce e distribuisce sistemi di efficientamento energetico ovvero sistemi che permettono di risparmiare energia elettrica, riducendo i consumi pur mantenendo le stesse prestazioni. Di fatto, efficienza e risparmio energetico sono il cuore della nostra azienda. Per semplificare potremmo dire che, grazie ai nostri sistemi, i nostri clienti possono fare lo stesso lavoro ma utilizzando meno energia.

In cosa Energia Europa si differenzia dai competitors che operano nello stesso settore?

L’obiettivo dell’efficienza energetica è perseguito ovviamente anche da altre aziende competitors, la differenza tra questi ultimi e la nostra società sta, innanzitutto, nel modo in cui lo raggiungiamo.

Il sistema sviluppato da Energia Europa permette, infatti, di modificare la forma d’onda di corrente, migliorando pertanto la qualità della potenza, ovvero la Power Quality, con una tecnologia unica e brevettata. Al momento sul mercato italiano e internazionale non c’è nessun altro player che utilizza la stessa tecnologia e questa è una delle unicità della nostra azienda. Un’altra cosa che ci caratterizza e ci differenzia è quella di avere dato, fin dall’inizio, molta importanza alla ricerca e sviluppo, anche attraverso collaborazioni con Università e Istituti di Ricerca, in Italia e all’estero.

Come funzionano concretamente le collaborazioni di Energia Europa con il mondo universitario?

Fin dalla sua nascita Energia Europa ha deciso di collaborare con Università e Istituti di Ricerca. Questa scelta è stata fatta sia per far si che fosse una terza parte a confermare i benefici della nostra tecnologia, sia per continuare a investire nello sviluppo.

Questo ha significato ottenere una grande credibilità nei mercati internazionali anche grazie a collaborazioni come quelle con il Dipartimento di Energia Ing. dell’Università di Firenze, con l’Università di Krefeld in Germania e con l’Istituto Politecnico di Ingegneria di Madrid.

Gli studi fatti non solo hanno confermato i benefici apportati dalla nostra tecnologia ma, grazie al lavoro sinergico fatto con i ricercatori, abbiamo potuto migliorare costantemente il nostro prodotto, sviluppando e accrescendo la nostra tecnologia anche grazie ai loro suggerimenti, così da far crescere costantemente le performance, individuando anche specifici elementi di Power Quality.

Al momento abbiamo due laboratori attivi in collaborazione con gli Istituti Universitari. In particolare nel laboratorio di Calenzano, sviluppato in collaborazione con l’Università di Firenze, è presente uno dei nostri macchinari per effettuare misurazioni e test specifici. L’obiettivo del laboratorio congiunto con l’Università di Firenze è quello di diventare un centro di eccellenza e studio sulla Power Quality, a cui anche altre aziende potranno accedere per consulenze e interventi specifici.

Il tema dell’efficientamento energetico fa parte infatti di quello, fondamentale e molto più ampio, della sostenibilità ambientale e il laboratorio vuole proprio essere punto di riferimento per chi lavora in questa direzione.

Il risparmio energetico possibile attraverso le soluzioni di Energia Europa va nella direzione della sostenibilità ambientale e della salvaguardia del pianeta. Quali sono le reazioni del mercato a queste tematiche?

Le reazioni non sono univoche: per esempio, per quanto riguarda le aziende medio-piccole è difficile parlare di sostenibilità. Questo genere di clienti, infatti, sono fortemente legati al tema della produzione e faticano ancora vedere il risparmio energetico come un investimento volto alla sostenibilità ambientale e alla salvaguardia del pianeta.

Al contrario le Multinazionali, italiane ed estere, sono molto più reattive su queste tematiche: la sostenibilità ambientale rientra tra le loro priorità, con piani di riduzione di CO2 e obiettivi di risparmio energetico che vedono la presenza di team al lavoro su progetti specifici. Sono propri questi i principali clienti di Energia Europa, tra cui ad esempio si annoverano grandi Gruppi internazionali come Ikea e Carrefour ma anche Autogrill a Findus. I sistemi di Power Quality di Energia Europa diventano così per queste grandi aziende una delle azioni intraprese per divenire realmente ecosostenibili.

C’è da dire però che a livello governativo, soprattutto in paesi come Finlandia e Germania ma anche ad esempio in Italia, sono stati approvati incentivi e piani volti ad accelerare le azioni delle imprese per diventare realmente sostenibili. E sarà sempre più questa la tendenza nei prossimi anni.

Date queste premesse e il lavoro già svolto nell’ottica della Power Quality quali sono gli obiettivi di Energia Europa per il futuro?

Gli sviluppi futuri del nostro sistema sono duplici: da un lato incrementare i benefici della Power Quality cercando di migliorare la nostra tecnologia, anche integrandola con altre tecnologie innovative. Uno dei nostri focus è anche la gestione dei dati energetici. Questo significa la possibilità di monitorare con delle campionature molto ridotte tutti i consumi e i parametri energetici di ogni singolo cliente, così da restituirgli di fatto una mappa del suo consumo energetico e della qualità dell’energia utilizzata, volta a comprendere le azioni da intraprendere per far crescere l’efficienza energetica.

Italiano